Interazioni: un nuovo progetto prende vita

con Nessun commento

Dal 2015 Teatro invisibile ha trovato casa a NEST, un ex capannone industriale nella zona artigianale di Albignasego che è diventato un centro per lo sviluppo delle arti performative. Ora, grazie al sostegno del Bando Culturalmente 2016 della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, Teatro invisibile darà vita al progetto InterAzioni – intrecciare connessioni tra arte e territorio.

Il progetto si pone l’obiettivo di connettere il territorio geograficamente frammentato di Albignasego (PD) grazie ad attività culturali che attivino processi interattivi tra luoghi e persone, raccogliendo memorie e costruendone di nuove grazie alla partecipazione alle attività ed ai percorsi artistici proposti.
Verrà realizzata una mappatura del territorio attraverso attività partecipative, azioni sceniche, poetiche, musicali, che lasciano un segno, una traccia che collega memoria e vissuto rinforzando il tessuto sociale ed emotivo della popolazione e dei partecipanti, valorizzando diversità e integrazione attraverso processi di condivisione di tempi e spazi.

Teatro invisibile coordina una rete di artisti e realtà che contribuiranno al progetto tra cui Bottega Baltazar, Honolulu Quartet, Ecce Coro, Grande Cantagiro Barattoli, Ottavo Giorno, Gianluigi Zeni, Enrico Challier, Lisa Marinetto, Vittorio Riondato, Hugh Purves, Susanne Martinet, Alberto Sireci, Eugenio Cappello, Silvia Zotto, Luca Mancini, Antonio Cargnello, Tandem Flop, Piano T Associazioneculturale